Themata12.jpg

€ 150,00

THEMATA 12 – TRADIZIONE E TRASMISSIONE DEGLI STORICI GRECI FRAMMENTARI – II. Atti del III Workshop Internazionale – Roma, 24-26 febbraio 2011

a cura di

Anno Edizione: 2013
Formato cm. 17×24
Pagine VI-520
Confezione a filo refe – Copertina cartonata a 2 colori
ISBN 978-88-88617-63-3
Prezzo: € 150,00

COD: 978-88-88617-63-3. Categoria: .

Descrizione prodotto

Il volume raccoglie i contributi presentati in occasione del III Workshop Internazionale «Tradizione e trasmissione degli storici greci frammentari», svoltosi presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma Tor Vergata il 24-26 Febbraio 2011. Pur nella diversità dei temi trattati, che spaziano da Ecateo di Mileto alle problematiche dell’intertestualità, i venti testi raccolti nel libro sono una dimostrazione della capacità degli studi di storiografia greca frammentaria di rinnovare continuamente la nostra conoscenza del mondo antico. Ciò appare tanto più significativo in un tempo in cui fra gli stessi antichisti, almeno in Italia, c’è chi ritiene e scrive, non sempre disinteressatamente, che dedicarsi a questo genere di ricerche sia un esercizio fine a se stesso: singolare convinzione, specie in un momento in cui in campo internazionale alcune grandi iniziative, come la collana «I frammenti degli storici greci» (pubblicata dalle Edizioni TORED), la Continuatio dei Fragmente der griechischen Historiker di Felix Jacoby o il Brill’s New Jacoby, stanno dimostrando che la storiografia greca frammentaria è oggi uno dei settori di ricerca più avanzati e promettenti degli studi classici. Sommario: Valeria Foderà, Ecateo e le tradizioni argive, p. 1 – Eduardo Federico, Storia, cori e tragedia. Pausania trasmissore di Ione di Chio (V 14, 9; VII 4, 8-10), p. 21 – Gabriella Vanotti, Stesimbroto di Taso e la fugiv di Temistocle (a proposito di FGrHist 107/1002 F3), p. 43 – Francesca Gazzano, L’immagine di Creso nella tradizione post-classica. In margine al “silenzio” di Xanto, p. 73 – Amedeo Visconti, Tradizione e trasmissione dei frammenti di Ippi di Reggio. Riflessioni intorno a FGrHist 554 F*9, p. 107 – Giuseppe Mariotta, Frammenti papiracei riferibili alle Elleniche di Ossirinco: il problema delle copie nella prospettiva della paternità, p. 139 – Marina Polito, Per la costituzione del corpus dei frammenti della Milhsivwn politeiva di Aristotele, p. 155 – Lellida Todini, Frammenti di “storiografia” samia, p. 183 – Stefania Adiletta, Opere storiche su Atene non pertinenti all’attidografia. Prima comunicazione, p. 199 – Angela Moretti, Introduzione ad Aristobulo di Cassandrea, p. 209 – Franca Landucci, Gli Argeadi di Macedonia nella storiografia di Duride di Samo: il caso di Filippo II, p. 237 – Carla Ravazzolo, Qualche riflessione sul titolo dell’opera di Efippo di Olinto, p. 261 – Ilaria Sforza, Ecateo di Abdera tra mito e storia, p. 273 – Gianluca Cuniberti, Hypomnemata di generali e di re. Gli scritti “storici” di Arato di Sicione e dei Tolemei, p. 305 – Federico Frasson, La battaglia di Pidna nel racconto di due testimoni. A proposito di alcuni frammenti di Scipione Nasica e Posidonio, p. 335 – Federicomaria Muccioli, Timagene, un erudito tra Alessandria e Roma. Nuove riflessioni, p. 365 – Thomas R. Martin e Monica Berti, Cani, lepri, barbari e Alessandro il Macedone. Nobiltà d’animo e d’azione nell’opera di Arriano, p. 389 – Guido Migliorati, Storici greci in frammenti del III secolo d.C. (FGrHist 211-218) rispetto a Dexippo e all’Historia Augusta, p. 411 – Monica Berti, Citazioni e dinamiche testuali. L’intertestualità e la storiografia greca frammentaria, p. 439 – Virgilio Costa, Rileggendo il De Historicis Graecis di Geeraard Johann Voss, p. 459.

Dettaglio Prodotto

    Non ci sono altre informazioni

Autore

VIRGILIO COSTA

VIRGILIO COSTA è professore associato di storia greca presso l’Università di Roma Tor Vergata. Si occupa in prevalenza di storiografia greca frammentaria e di storia della tradizione classica. Per la collana «I Frammenti degli Storici Greci» sta preparando nuove edizioni critiche commentate dei frammenti di Filocoro (il primo di tre volumi, dedicato ai frammenti dell’Atthis, è apparso nel 2007) e degli storici di Naxos delle Cicladi.