€ 120,00

LIBYKA. Testimonianze e frammenti

a cura di

Anno Edizione: 2002
Formato 14,5×22 – Pagine XXXIX-707
Confezione a filo refe con copertina cartonata e sopracoperta
ISBN 8888617000
Prezzo: € 120,00

COD: 8888617000. Categoria: .

Descrizione prodotto

Il volume, che attraverso una puntuale analisi dei resti della letteratura antica sulla Libia indaga le tradizioni storiche e antiquarie della regione nord-africana e della sua «capitale», Cirene, colma una grave lacuna nel settore degli studi sul mondo greco-romano; fino ad oggi, infatti, mancava uno studio sulle opere in lingua greca dedicate a quest’area nell’antichità (come la Costituzione di Cirene di Aristotele), dal momento che nei Fragmente der griechischen Historiker di Felix Jacoby la «sezione libica» era incompleta. Vengono presentati i passi superstiti di diciassette autori, collocabili cronologicamente tra il V secolo a.C. e il II secolo d.C. Per ciascuno di essi è fornita una scheda introduttiva, nella quale vengono presi in esame i dati biografici e la produzione letteraria. I testi originali, tutti corredati di apparato critico, sono accompagnati dalla traduzione italiana e da un ampio commento storico, che presta particolare attenzione alle tradizioni locali e alle rielaborazioni mitografiche, oltre che all’individuazione del milieu storico, politico e culturale dei frammenti. La fruizione di una così grande quantità di informazioni è resa più agevole da un cospicuo apparato di note, da ricchi apparati di indici e tavole e da un’aggiornatissima bibliografia generale, indispensabile per un inquadramento complessivo della materia. Ne risulta una raccolta ricca di notizie inedite non solo sulla storia, le istituzioni politiche e la società delle città greche di Cirenaica, ma anche sulle relazioni di quelle poleis sia con le tribù nomadi del Nordafrica sia, a livello «internazionale», con le confinanti potenze imperialistiche di Cartagine, dell’Egitto e della Persia. Non mancano informazioni di estremo interesse per lo studio della topografia, della numismatica, della metrologia e della toponomastica antica della Libia; un rilievo particolare hanno i dati che aiutano a cogliere aspetti specifici della vita degli abitanti greci della regione e dei loro rapporti con i sovrani regnanti, come i Battiadi, discendenti dell’antico fondatore di Cirene, e i Tolemei, successori in Egitto di Alessandro Magno. L’opera, facendo emergere la ricchezza e la fecondità delle tradizioni storiche e antiquarie sulla regione nord-africana, si presenta dunque come uno strumento di lavoro indispensabile per gli specialisti del settore, ma anche come un viaggio affascinante nelle antichità e nella cultura della Libia.

Dettaglio Prodotto

    Non ci sono altre informazioni

Autore

GABRIELLA OTTONE

GABRIELLA OTTONE è Chercheur Associé presso l’Institut des Sciences et Techniques de l’Antiquité (ISTA - EA 4011) dell’Université de Franche Comté (Besançon) e membro del Collegio docenti del Dottorato di Ricerca in Letterature e Culture Classiche e Moderne dell’Università degli Studi di Genova. Dal 2003 è componente del comitato scientifico del progetto internazionale «I frammenti degli storici greci»; dal 2010 è Asistente Honorario presso l’Universidad de Sevilla. È tra i soci fondatori dell’International Society “GAHIA” e membro del comitato scientifico della serie editoriale «Monografías de GAHIA» e di «Lumina. Rivista di Linguistica storica e di Letteratura comparata». È stata ricercatore T.D. presso l’Università degli Studi di Genova, assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, titolare di borsa post-dottorato presso l’Università degli Studi di Bologna e docente di Storia greca in corsi di Laurea triennali e magistrali presso le Università di Modena e di Genova. Per la Tored ha curato la monografia «Libyka. Testimonianze e frammenti» e, anche con altri studiosi, la pubblicazione di un testo di Gaetano De Sanctis e di una serie di Atti di Convegni Internazionali sulla storiografia greca frammentaria.