Themata3.jpg

€ 50,00

THEMATA 3 – INGENIA ASIATICA FORTUNA E TRADIZIONE DI STORICI D’ASIA MINORE. Atti della prima giornata di studio sulla storiografia greca frammentaria

a cura di

Anno Edizione: 2009
Formato cm. 17×24 – Pagine XX-224
Confezione a filo refe – Copertina cartonata a 2 colori
ISBN 978-88-88617-23-7
Prezzo: € 50,00

COD: 978-88-88617-23-7. Categoria: .

Descrizione prodotto

Il volume raccoglie i contributi presentati nel contesto della Prima giornata di studi sulla storiografia greca frammentaria, svoltasi a Genova nel maggio 2007, il cui titolo «Ingenia Asiatica» riecheggia l’incipit di un passo di Solino (40, 6), ove sono ricordati, fra le glorie greche d’Asia, i fondatori del genere storiografico, tra i quali figurano proprio gli storici oggetto d’indagine da parte del gruppo di ricerca genovese: Teopompo di Chio e Xanto di Lidia. Nella prospettiva di un’analisi circostanziata delle problematiche storiografiche inerenti a questi autori e ad altri storici frammentari greci (o ellenizzati) afferenti al contesto microasiatico, il volume è suddiviso in due sessioni: Storiografia d’Asia Minore e Theopompea, cui ne segue una terza dal titolo Tradizione e tecnologia, con la descrizione di progetti e database online che rendono evidente le sempre maggiori potenzialità offerte dalle moderne tecnologie informatiche nel contesto degli studi antichistici.

Dettaglio Prodotto

    Non ci sono altre informazioni

Autore

FRANCESCA GAZZANO

FRANCESCA GAZZANO è professore associato di Storia Greca presso l’Università di Genova. Le sue principali ricerche vertono sulla storia politica e sociale della Grecia arcaica e classica, sulla storiografia greca frammentaria, sulle relazioni interstatali nel mondo greco, sul lessico della diplomazia antica, sull'impiego delle nuove tecnologie nell'antichistica. Per la collana «I frammenti degli storici greci» sta predisponendo un’edizione critica commentata dei frammenti di Xanto di Lidia.

GABRIELLA OTTONE

GABRIELLA OTTONE è chercheure associée presso l’Institut des Sciences et Techniques de l’Antiquité (ISTA EA 4011) dell’Université de Franche Comté (Besançon) e membro del Collegio docenti del Dottorato di Ricerca in Letterature e Culture Classiche e Moderne dell’Università di Genova. Dal 2003 è componente del Comitato scientifico del progetto internazionale «I frammenti degli storici greci»; dal 2010 è Asistente Honorario presso l’Università di Siviglia; è tra i soci fondatori dell’International Society “GAHIA”. È stata ricercatore TD presso l’Università di Genova, assegnista presso l’Università di Roma “Tor Vergata”, contrattista post-dottorato presso l’Università di Bologna e docente di Storia greca in corsi di Laurea triennali e magistrali presso le Università di Modena e di Genova. Per la Tored ha curato la monografia «Libyka» e, con altri studiosi, un testo di Gaetano De Sanctis e una serie di Atti di Convegni Internazionali sulla storiografia greca frammentaria. Attualmente sta predisponendo una nuova edizione critica commentata dello storico greco Teopompo di Chio

LUIGI SANTI AMANTINI

LUIGI SANTI AMANTINI, ha insegnato Epigrafia e antichità greche, Papirologia, Storia della storiografia antica e Storia greca nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Genova dal 1977 al 2009. Ha svolto studi sulla questione trogiano-giustinea (traduzione, introduzione e note alle Storie filippiche di Giustino, Rusconi, Milano1981); sulle biografie plutarchee (introduzione e commento alle Vite di Demetrio e Antonio per la Fondazione L. Valla, 1995); sulla terminologia degli accordi di pace in Erodoto (1986), in Tucidide (1996-1998), in Senofonte (2000) e in Teopompo (2005). Nel campo dell’epigrafia greca si è dedicato alla revisione di iscrizioni greche della Liguria (1982-1989) e allo studio della documentazione riguardante i trattati di pace (1980-1998). Ha collaborato all’edizione dei Fontes Ligurum et Liguriae antiquae (Genova 1976), alla Bibliografia topografica della colonizzazione greca in Italia, ai Fasti archaeologici, all’Enciclopedia Oraziana e a Der neue Pauly. Dal 2004 fa parte del Comitato Scientifico della collana “I Frammenti degli Storici Greci” diretta da E. Lanzillotta (Tivoli, Tored) e dal 2005 dirige la nuova serie della collana “Rapporti interstatali nell’antichità” (Roma, “L’Erma” di Bretschneider), attualmente in prosecuzione col nuovo titolo “Rapporti interstatali nella storia. Dall’anti­chità al mondo contemporaneo”.