San-Nilo.jpg

€ 25,00

L’ABBAZIA DI SAN NILO A GROTTAFERRATA. Il complesso monumentale e la raccolta archeologica

a cura di

Anno Edizione: 2013
Formato 15×21 – Pagine 224 con 54 pagine di illustrazioni
Confezione a filo refe
Copertina 4 colori plastificata con bandelle
ISBN 978-88-88617-42-8
Prezzo: € 25,00

COD: 978-88-88617-42-8. Categoria: .

Descrizione prodotto

L’Abbazia di San Nilo a Grottaferrata, fondata nel 1004, è l’ultima testimonianza in terra latina della liturgia, della spiritualità e della cultura greco-bizantina ed è uno dei pochi complessi monastici che conserva integre le molteplici stratificazioni monumentali, mirabilmente sopravvissute al trascorrere dei secoli. Cuore pulsante di storia è il museo nel palazzo del Commendatario: l’importante raccolta archeologica è una testimonianza dello spirito collezionista e antiquario dei Monaci basiliani. Il volume intende ripercorrere la storia millenaria dell’Abbazia, a partire dal nucleo originario del primitivo impianto medievale, sviluppatosi sui resti di una grande villa romana di età repubblicana. Dalla scelta mirata degli esemplari scultorei più significativi, per la maggior parte provenienti dal territorio tuscolano, si cerca di tracciare, attraverso le loro specificità tipologiche, iconografiche e stilistiche, un excursus storico-archeologico della complessa realtà locale in epoca romana.

Dettaglio Prodotto

    Non ci sono altre informazioni

Autore

ANNARENA AMBROGI

ANNARENA AMBROGI è vice-dirigente di ricerca per il settore di Archeologia Classica presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Dopo essersi laureata in Lettere all'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, ha conseguito il diploma di Perfezionamento in Archeologia nella medesima Università e il titolo di Dottore di Ricerca in “Antichità classiche in Italia e loro Fortuna” presso l’Università di Tor Vergata. Ha completato la sua formazione con periodi di studio all'estero: in Grecia e Turchia, come allieva della Scuola Archeologica Italiana di Atene, e in Germania, con una borsa annuale conferita dall'Istituto Archeologico Germanico di Roma. Il suo ambito di ricerca riguarda lo studio delle caratteristiche tecnico-stilistiche e iconografiche della produzione scultorea di età romana, in particolare dei sarcofagi, ritratti, rilievi funerari e votivi, della decorazione architettonica e degli arredi marmorei. Queste ricerche sono confluite in numerose pubblicazioni scientifiche, tra cui due volumi monografici, cataloghi di musei e mostre, articoli in riviste italiane ed estere e contributi in Convegni internazionali.